Post in evidenza

BONUS MOBILI: ARREDARE CON STILE NON E’ MAI STATO COSI CONVENIENTE


Si sa, quando si tratta di ristrutturare la propria abitazione spesso il primo pensiero si rivolge ai costi, al trambusto in casa e alla polvere che dopo mesi non accenna proprio ad andarsene; con il Bonus Mobili però, gli imprevisti della ristrutturazione e manutenzione non saranno più così preoccupanti sotto il profilo economico.

In cosa consiste il Bonus Mobili?

È una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. Nello specifico prevede l’agevolazione sull’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe A+ (A per i forni), destinati ad immobili oggetto di manutenzione ordinaria (tranne nel caso di tinteggiatura e sostituzione infissi o sanitari) e straordinaria, di ristrutturazione, di restauro e risanamento del proprio appartamento o sulle pareti condominiali.

Quali sono le condizioni?

Per poter godere dell’agevolazione è necessario effettuare almeno uno dei seguenti interventi:

  • manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su singoli appartamenti;

  • manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su parti comuni di edifici residenziali;

  • ricostruzione o ripristino di un immobile danneggiato da eventi calamitosi, a condizione che sia stato dichiarato lo stato di emergenza;

  • restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia relativi a interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie che entro 18 mesi dal termine dei lavori vendono o assegnano l’immobile.

Per ottenere il Bonus Mobili è necessario che le spese di acquisto dei beni siano sostenute entro il 31 dicembre 2016. La data in cui si acquistano i beni deve essere successiva a quella di inizio dei lavori di ristrutturazione. L’agevolazione permette una detrazione sugli acquisti: spendendo 10.000,00 euro, si potrà recuperare 5.000,00 di spesa come detrazione Irpef.

Quali beni riguarda?

Davvero variegato il panorama di arredi ed elettrodomestici da cui sarà possibile ottenere una detrazione del 50%. Rientrano nel bonus: letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi e apparecchi per l’illuminazione. Nel caso degli elettrodomestici l’agevolazione è valida solo per quelli nuovi in classe energetica A+ (classe A per i forni), come: frigoriferi, congelatori,lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, forni a microonde, piastre riscaldanti elettriche, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici e apparecchi per il condizionamento.

Come ottenere la detrazione?

Chi usufruisce del Bonus mobili deve conservare:

  • ricevuta del bonifico dei beni acquistati;

  • ricevuta di avvenuta transazione (per i pagamenti con carta di credito o di debito);

  • documentazione di addebito sul conto corrente;

  • fatture di acquisto dei beni, riportanti la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi acquisiti.

Così, da Delta Design potrete esaudire i vostri desideri: avere una casa di design ad un prezzo contenuto. Grazie all’agevolazione del 50% del bonus mobili e la professionalità di Delta Design non vedrete l’ora di rendere la vostra casa il luogo che per tanto tempo avete desiderato!

Per maggiori dettagli e informazioni sul Bonus Mobili e per conoscere modalità e procedure corrette di accesso vi invitiamo a confrontarvi con il vostro commercialista di fiducia.

Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
©2017 Delta Design SRL - telefono: 039.69.81.561
C.F. / P.IVA 08739120965 - REA MB 1897124 - Capitale Sociale € 30.000 i.v.a